Lo scrigno

Una raffinata veste grafica ospita piccole perle di genere spirituale, artistico e letterario.

I passi di un vescovo colgono la presenza del Signore lungo le strade degli uomini: volti e storie di una Chiesa che si fa prossima all'uomo.

 

Una segnaletica per gli educatori, da osservare nel loro delicato compito di illuminare e guidare la coscienza della persona, che rimane uno spazio inviolabile.

Pregare non significa recitare formule ma volgere gli occhi al Signore e dare voce alle proprie parole.

Alessia, un'adolescente piena di voglia di vivere, viene improvvisamente fermata da una malattia devastante, ma la ragazza impara a non lasciarsi sopraffare dall'angoscia, la sua fede getta una luce nuova sul significato della vita.

Paolino Iorio racconta la propria fede attraverso l'esperienza della croce. Una storia bella e commovente, che emerge con forza dalle pagine di questo diario,

Una gravidanza tanto attesa e la sua sfortunata interruzione: una esperienza drammatica in cui però l'autrice riesce ad individuare semi di speranza.

Ritrovare i sensi: anche oggi è questo, forse, il miglior antidoto al cattolicesimo light, decaffeinato, servito in molte chiese. Perché tutta la Bibbia brulica di personaggi e di scene sensuali, come un "giardino delle delizie" in cui la vista, l'udito, il tatto, il gusto e l'odorato celebrano il loro festino.

Le meditazioni bibliche di Daniel Attinger invitano a riflettere sul paradosso centrale della fede cristiana: “Dio si è fatto uomo”. E a scoprire che ogni angolo della terra, partendo da quello che abitiamo, è una Terra Santa.

L'amore è incertezza; l'amore è un paradosso; per durare, deve rimanere incessantemente in bilico su un crinale e rinnovare quotidianamente lo stato di equilibrio. Osea, "il più strano dei profeti", narra del suo sofferto matrimonio con Gomer.

Ogni giorno del Tempo di Avvento ed ogni domenica degli anni A, B e C, fino al 25 dicembre: un libro per riflettere e pregare, per chi sceglie di mettersi in ginocchio e lasciarsi scomodare il cuore.

Meditazioni squisitamente natalizie, incentrate sui protagonisti principali di questo periodo dell’Anno liturgico: il popolo, Giuseppe, Zaccaria, Maria, Elisabetta, Magnificat, Giovanni, Benedictus, Gesù.