Ricerche e documenti

A cura dell'Isacem-Istituto per la storia dell'Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI., Ricerche e documenti rappresenta una fonte importante per lo studio scientifico della nascita del movimento laicale in Italia. Collana di antica tradizione, ospita volumi preziosi purtroppo ormai esauriti, titoli che hanno vinto riconoscimenti internazionali, come anche testi recenti di ricerca storica e studio che hanno grande valore testimoniale su persone o epoche.

copertina

Il lavoro, che attinge anche a documentazione inedita, si concentra sugli ambiti maggiori attraverso i quali si è costruito l'intreccio tra l'associazione e le vicende del Paese: la politica, la società, la Chiesa.

Il profilo e la portata dell'impegno formativo che l'Azione cattolica ha messo sempre al centro delle proprie preoccupazioni e attività in centocinquant'anni di vita.

Undici storici raccontano il cammino e l'impegno nell'immediato post-Concilio di unidici Chiese locali d'Italia e in esse dell'Azione cattolica.

Un quadro comparato della storia delle associazioni di Azione cattolica nel mondo: Svizzera, Germania, Austria, Francia, Spagna, Polonia, Italia, Messico e Argentina.

L'Associazione magistrale italiana “Nicolò Tommaseo” è una storia ancora poco nota ma importante per lo sviluppo della scuola e della professionalità dei maestri italiani.

Le memorie della fondatrice della Gioventù femminile di Azione cattolica, in un’edizione critica con un rigoroso apparato di note.

Il volume è un contributo assolutamente originale che si presenta, sul piano storiografico, come il primo studio sul movimento cattolico e sull’Opera dei congressi nella diocesi di Patti.

La storia dell'Azione cattolica negli anni Sessanta e Settanta, nel periodo in cui si svolse il Concilio Vaticano II, in una ricostruzione a partire dalla laicità, uno dei concetti chiave emersi dalla riflessione conciliare.

Il ricco e suggestivo magistero di Paolo VI sull'Azione cattolica nel corso del suo lungo pontificato, segnato da un'attenzione costante e partecipe alla promozione del laicato, in particolare dell'associazione.

Il ricco e suggestivo magistero di Giovanni XXIII sull'Azione cattolica nel corso del suo incisivo pontificato, durante il quale indicò all'associazione il «cammino giusto» da percorrere.

Dalla lunga collaborazione dell'Autore con «Gioventù», testata espressione della componente adulta della Giac, nasce questo libro come prima raccolta antologica di articoli.

I saggi raccolti spaziano dalla storia del movimento cattolico alla cultura politica e sociale, dai problemi di carattere internazionale alla storia politica, un omaggio allo storico Francesco Malgeri.

La prima visitazione storiografica, ricca di documenti inediti, sulla diocesi di Aversa, la più importante, dopo la sede metropolitana di Napoli, per dimensione demografica.

Le ventuno lettere di don Costa ospitate nel volume sono il sigillo del ricco itinerario spirituale di un sacerdote che ha dedicato l'intera sua vita ai laici cristiani.

L'attenzione della Chiesa e dell'Azione Cattolica Italiana nei confronti del nuovo assetto istituzionale e politico del Paese, che iniziò a prendere corpo sin dai giorni successivi alla Liberazione.

Gli Statuti riflettono il delicato rapporto tra gerarchia ecclesiastica e laicato e sono segno degli indirizzi ecclesiologici che caratterizzano i diversi pontificati.

Quanto ha influito il Movimento cattolico ottocentesco sulla crescita del movimento laicale? Qual è il legame tra Azione Cattolica e cultura popolare? Una interessantissima ricostruzione storica.

I principali contributi offerti al Convegno di Studi svoltosi a Orvieto nel1999, organizzato dalla Delegazione regionale umbra dell'Azione Cattolica Italiana.

La vicenda dell'Azione Cattolica a Cosenza, come è nata e si è sviluppata sul piano nazionale e locale non "accanto" al Movimento cattolico, ma "all'interno" di esso.

La ricostruzione delle tappe dell'associazionismo femminile cattolico e il loro intreccio con le vicende sociali del Novecento.

Dalla collaborazione tra la Delegazione Regionale ACI della Sardegna e la Pontificia Facoltà Teologica un Convegno storico sui 120 anni di vita di Azione Cattolica regionale.

Vittorino Veronese ha lasciato tracce nella vita ecclesiale e sociale del Paese negli anni del dopoguerra, fino al Concilio Ecumenico ed oltre: una storia ricca di provocazioni.

Con rigore scientifico il testo ripercorre l'itinerario religioso, civile e umano di don Franco Costa, che collaborò insieme a Vittorio Bachelet al cammino post-conciliare dell'Azione cattolica.

Uno studio profondo e appassionato sulla storia della più grande Associazione laicale italiana nel cinquantennio 1919-1969.

Uno studio rigoroso e scientifico che offre una panoramica attenta e documentata sull'episcopato meridionale tra gli anni Venti e gli anni Trenta del secolo appena trascorso.

La Sicilia nella storia del movimento cattolico italiano: da Vito D'Ondes Reggio a Luigi Sturzo, persone che hanno fatto la storia civile e politica nazionale ben oltre i confini isolani.

Il libro documenta come sia emersa da parte dei cattolici, all'alba di uno Stato finalmente unitario, l'urgenza di assumere un ruolo più incisivo nella vita sociale e politica.

Il volume affronta il tema della nascita e dell'attività della Unione fra le donne cattoliche d'Italia, nel cruciale periodo fra l'età giolittiana e la grande guerra.

Pio XII e il suo intento di proteggere il laicato organizzato nelle file dell'AC dal fascismo, cercando di ridurre i rischi di intervento e di controllo di uno Stato che si stava facendo sempre più totalitario.

Le vicende dell'Ac, della Fuci, del Movimento cattolico in generale nel '31 e negli anni immediatamente vicini nel loro intreccio con lo sviluppo della società civile.

Attraverso l'analisi di un lungo e complesso periodo, l'Autore tenta di indagare il fondamento religioso della vocazione di questa grande Associazione.

Scrittrice e giornalista incontra Giuseppe Toniolo, con il quale collabora in molteplici campi, tra cui la realizzazione delle "Settimane sociali" e la nascente Unione delle donne cattoliche.