Giornata della memoria

Mantenere viva la memoria non solo è giusto, è un dovere.
Uno dei modi per farlo è continuare a raccontare la Storia e le storie, per non lasciare che orrori come quello dell’Olocausto abbiano a ripetersi mai più. L’Editrice Ave ha provato in questi anni ad offrire il proprio contributo pubblicando storie esemplari di persone che hanno testimoniato, e spesso pagato, con la vita i valori non negoziabili di pace, giustizia, non violenza. Per difendere quel bene prezioso e irrinunciabile che è la dignità di ogni uomo e donna.
 
copertina Maria Marchesi

La vita di Maria Marchesi, moglie del beato e giusto Odoardo Focherini, ricostruita attraverso le notizie e l’analisi dei suoi scritti

La vicenda biografica del beato Teresio Olivelli che fu “ribelle per amore”, fino all’offerta completa di sé nel lager di Hersbruck.

La straordinaria storia umana e sportiva di Gino Bartali, con una intervista a Vincenzo Nibali

Nella notte delle dittature e dei totalitarismi, delle guerre e dei genocidi, la voce di chi ha difeso il diritto alla pace, alla giustizia e alla libertà. Un libro da leggere e rileggere.

Nell’Istria del periodo bellico, don Bonifacio compie la sua breve vicenda, simbolo di un popolo che ha visto la propria esistenza solcata dalle ferite della persecuzione e della sofferenza.

Si può raccontare la vita di un Beato ai più piccoli? Poche pagine illustrate per presentare ai giovanissimi la vita di Odoardo Focherini.

La storia del beato Odoardo Focherini attraverso le tappe principali che hanno caratterizzato la sua vita, fino alla deportazione e alla morte nel lager di Hersbruck.

Il Novecento raccontato attraverso i volti di chi ha cercato di resistere alla violenza affermando il proprio diritto alla pace e alla libertà.

Le ragioni della coscienza anteposte anche a quelle della sopravvivenza. Documenti, notizie, pagine di letteratura, alla scoperta di 12 figure esemplari, accomunate dalla fedeltà alle ragioni non negoziabili della coscienza.

Cosa è stato essenziale nell’esperienza della Resistenza contro il fascismo e il nazismo per la vita del Paese? Quali ripercussioni nella cultura e nella vita sociale, religiosa e politica? Quale eredità per il presente?