Episcopato e società meridionale durante il fascismo (1922-1939)

Episcopato e società meridionale durante il fascismo (1922-1939)

Roberto Pasquale Violi

Uno studio rigoroso e scientifico che offre una panoramica attenta e documentata sull'episcopato meridionale tra gli anni Venti e gli anni Trenta del secolo appena trascorso.

€26,00
Prezzo di copertina: €26,00

Prezzo di copertina: €26,00 .
TitoloEpiscopato e società meridionale durante il fascismo (1922-1939)
AutoreRoberto Pasquale Violi
Prefazione diFrancesco Malgeri
Scheda descrittiva

Un libro importante, uno studio rigoroso e scientifico che offre una panoramica attenta e documentata sull'episcopato meridionale tra gli anni Venti e gli anni Trenta del secolo appena trascorso. La prima parte dell'opera ritrae l'episcopato meridionale degli anni Venti e Trenta per coglierne la fisionomia e la natura, la provenienza geografica, lo spessore culturale e la formazione religiosa, la visione pastorale e il peso istituzionale.

La seconda parte del volume è dedicata all'impegno pastorale dei vescovi ed utilizza fonti di particolare interesse, quali relazioni ad limina, lettere pastorali e altri documenti del governo episcopale. Si può cogliere la trama di una sollecitudine pastorale che si muove, come sottolinea l'autore, nel quadro di una costante tensione pedagogica che porti ad una rinnovata strutturazione etica delle persone e della società.

La terza e ultima parte traccia i riflessi esterni, di natura politica e sociale, che l'azione dell'episcopato meridionale assume nei confronti del regime fascista.

Pagine280
ISBN9788882845063
Data pubblicazione del libroGennaio 1990
CollanaRicerche e documenti
Area tematicaAttualità, cultura, politica, storia
Dimensioni
Dimensioni: 16 cm × 23 cm × 0 cm