" | . | 1 | A | B | C | D | È | F | G | H | I | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Z | «

Trovano finalmente una risonanza più ampia cinque relazioni tenute da Giuseppe Lazzati negli anni 1964-67, che consentono di conoscere il pensiero di Lazzati e le posizioni da lui assunte ufficialmente nel triennio di servizio come Presidente diocesano dell'Aci ambrosiana (1964-67).

Ad Diognetum è un breve testo greco del II secolo d.C. di un apologeta ignoto.

Lazzati ha "fatto suo" lo scritto fin dagli anni Trenta, come studioso e docente di letteratura cristiana antica e, nello stesso tempo, come intellettuale, come cristiano, come uomo.

Lo studio sul ruolo ricoperto da Lazzati nella ricostituzione dell'Istituto Sociale Ambrosiano mette in luce due aspetti della vita di Lazzati: la necessità della formazione del laicato cattolico e la qualità di tale formazione.

Il Dossier dedica la parte monografica a interventi e relazioni tenuti da Lazzati alle Acli. Il ricco testo mette in luce l'esistenza di un solido rapporto tra Lazzati e le Acli, svelandone anche la peculiarità di vera familiarità.

Raccolta di scritti di Carlo Maria Martini sulla figura e sul pensiero di Giuseppe Lazzati.

Ricche testimonianze del rapporto spirituale tra Lazzati e Dossetti: un legame spirituale che ha segnato un lungo periodo di vita, andato ben oltre l'amicizia comunemente intesa, avendo implicato un'apertura d'animo totale, relativa a ogni aspetto dell'esistenza.

La pubblicazione di alcuni testi inediti sottolinea l'itinerario che Lazzati ha compiuto su un tema centrale della sua riflessione: laici, laicato, laicità.

Pagine

Consigliati per te