Gino Bartali , straordinario testimone di umanità

Gino Bartali, uomo di Ac, cittadino onorario di Israele

Gino Bartali diventerà cittadino onorario di Israele. La nomina postuma avverrà in una cerimonia prevista il prossimo 2 maggio, due giorni prima della partenza del Giro d’Italia da Gerusalemme stessa. Bartali è stato già dichiarato Giusto tra le nazioni nel 2013 per aver contribuito alla salvezza di 800 ebrei durante l’occupazione nazista in Italia.

Una storia, questa di Bartali, raccontata da Paolo Reineri nel libro edito dall’Ave A colpi di pedale. La straordinaria storia di Gino Bartali.

Le parole e le pedalate di Gino Bartali arrivano oggi fino a noi, da quella straordinaria estate del 1948 quando vinse il Tour de France, rappresentando la voglia di riscatto dell’intera Italia dopo le vicissitudini della guerra. Il libro, che vede anche le illustrazioni di Valentino Villanova e un’intervista al campione di ciclismo Vincenzo Nibali, narra la storia di Bartali, cattolico fervente e iscritto fin da giovane all’Azione cattolica italiana, tra colpi di pedale in cima ai Gran premi della montagna e poi in picchiata verso il traguardo, per trionfare nelle grandi corse a tappe e nelle classiche di mezza Europa.

A colpi di pedale, a rischio della propria vita, per salvare centinaia di ebrei dalle persecuzioni nazi-fasciste, nascondendo documenti falsi nel telaio della sua inseparabile bicicletta. A colpi di pedale sulle strade di Francia, correndo per la sua Italia libera, ma in subbuglio dopo l’attentato a Palmiro Togliatti. A colpi di pedale guidato da una grande fede in Dio e con il desiderio nel cuore di fare sempre il bene, senza bisogno di farlo sapere in giro per vanto.

Dice di lui Vincenzo Nibali, nell’intervista rilasciata a chiusura del libro: «È stato un grande campione, un atleta dal carattere indomito e un gran lottatore: in questo mi ci rivedo. E penso di avere questa caratteristica in comune con “Ginettaccio”. Non m sento né “bartaliano” né “coppiano”. Seppur diversi, sono stati entrambi due fuoriclasse che hanno segnato la loro epoca e anzi si sono ritagliati la gloria per l’eternità».

 

Sabato 28 aprile, alle ore 21,15, presso la Domus Pacis a Roma, nell’ambito del Convegno Presidenze dell’Azione cattolica italiana, il libro sarà presentato con l’autore, Paolo Reineri, accompagnati dalla musica di A colpi di pedale Band!

scarica l'invito del 28 aprile

Gianni Di Santo

ufficiostampa@editriceave.it; cell. 3392466689

 

 

Share