ISBN:
9788880650287
Gennaio 1994
Pagine:
216
Dimensioni: 16 cm × 23 cm × 0 cm
Prezzo di copertina: €15,50
€15,50
Collana:

Vittorino Veronese dal dopoguerra al Concilio

Un laico nella Chiesa e nel mondo

Vittorino Veronese ha lasciato tracce nella vita ecclesiale e sociale del Paese negli anni del dopoguerra, fino al Concilio Ecumenico ed oltre: una storia affascinante ancor oggi ricca di provocazioni.

Il libro compone i diversi aspetti della poliedrica attività di Veronese. Una testimonianza - partita nella Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI) - di protagonista nella Chiesa e nel Paese negli anni che hanno preceduto e annunziato il Concilio, passato attraverso il Movimento Laureati per poi arrivare alla Presidenza nazionale dell'Azione Cattolica Italiana.

Convinto sostenitore dell'apostolato dei laici a livello mondiale, Veronese contribuì a promuovere il Movimento Internazionale degli Intellettuali di Pax Romana, tuttora punto di riferimento per le organizzazioni internazionali del laicato.

Ma intense furono anche la sua attività nel settore finanziario e bancario e la sua presenza in organismi internazionali di grande prestigio come l'Unesco, del quale fu Direttore generale dal 1958 al 1961.

Giudice della Corte Costituzionale, fu alto funzionario e poi Presidente del Banco di Roma, incarico al quale egli approdò con la sua sensibilità di uomo di cultura attento ai temi della giustizia e della solidarietà.