Carlo Maria Martini

Il cardinale Carlo Maria Martini, nato a Torino nel 1927, è sacerdote della Compagnia di Gesù dal 1952; è stato rettore del Pontificio istituto biblico di Roma dal 1969, e rettore della Pontificia università gregoriana di Roma dal 1978.

Nel dicembre 1979, Giovanni Paolo II lo nomina arcivescovo di Milano (verrà creato cardinale nel 1983), dove rimane sino al 2002. Dal 1986 al '93 è presidente del Consiglio delle conferenze episcopali europee.

Rimesso il mandato nelle mani del papa al compimento dei 75 anni, Martini ha vissuto tra l'Italia e Gerusalemme, rientrando infine, per motivi di salute, in Italia nel 2008.

Biblista ed esegeta noto a livello internazionale, è autore di numerosissime pubblicazioni; i suoi scritti (tradotti in molti paesi), le lettere pastorali e le meditazioni bibliche continuano a rappresentare un punto di riferimento per molti, credenti e non credenti. Fra i titoli più recenti hanno avuto vasta eco Conversazioni notturne a Gerusalemme (Mondadori), scritto a quattro mani con il gesuita Georg Sporschill, e la raccolta dei discorsi ai giovani, Liberi di credere (In dialogo).

Si è spento, nella residenza dei Gesuiti di Gallarate, il 31 agosto 2012.