Carlo Carretto

Nato nel 1910 ad Alessandria, si laurea a Torino in pedagogia nel 1932, anno in cui entra su invito di Luigi Gedda nella Gioventù Italiana di Azione Cattolica, della quale diventa nel 1946 Presidente nazionale.

Adoperatosi senza risparmio per la rifondazione della democrazia in un'Italia provata dalla guerra, con il passare degli anni prende le distanze da alcune scelte fatte dall'Associazione e nel 1952 si dimette dall'incarico di Presidente nazionale della GIAC.

Inizia così una fase di severa ricerca spirituale, segnata da 10 anni trascorsi nel deserto e connotata da una ritrovata fecondità di scrittore; fonda la fraternità di Spello, una comunità di "Piccoli fratelli del Vangelo" ancora vitale, spegnendosi a Spello nel 1988.

Carlo Carretto lascia scritti che hanno segnato la formazione cristiana di intere generazioni di uomini e donne.

Guarda un breve video su Carlo Carretto